Il blog del corso di Progettazione Urbanistica

La riparazione della città diffusa

Esercitazione 3.0

Da oggi 4/05/2011 si inizia a lavorare alla definizione della Esercitazione 3.0 (torniamo sul tema della “riparazione” della città diffusa, attraverso una esercitazione finale di progetto“).

Preliminarmente, utili alcuni materiali scaricabili dal sito del Comune di Capannori, e precisamente i materiali del Sistema Informativo Territoriale.

Qui, in particolare, si possono scaricare i materiali della pianificazione comunali, e nello specifico le Tavole di progetto del Regolamento Urbanistico (R.U.), sulle quali in parte si baserà il “master plan” che definiremo come Corso per la redazione delle nostre ipotesi progettuali.

Delimitazione delle aree di progetto

Questi che seguono sono le are di svolgimento dell’esercitazione 3.0: l’area da trattare alla scala 1:2000, e le tre aree (tra le quali occorre sceglierne una) da trattare alla scala 1:500).

Area di disegno del master plan alla scala 1:2000

Area di Perequazione 4, intervento scala 1:500

Area di Perequazione 5, intervento scala 1:500

Area di progetto nel centro civico di Capannori, scala di intervento 1:500

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Note esplicative

Tutti gli elaborati (tavole) sono nel formato A1 (594 x 841 mm), orientati a piacimento.

È richiesto un modello in scala dell’approfondimento progettuale alla scala minima di 1:500.

 

Elaborato n°1

 L’elaborato n°1 (denominato “master plan”) è alla scala 1:2.000.

L’inquadramento dell’area è uguale per tutti i gruppi, ed è stato fornito in formato SHP.

L’esercitazione dovrà prevedere il progetto delle aree pubbliche di Capannori (per come individuate dal Regolamento Urbanistico): aree per le attrezzature di interesse comune, strade, parcheggi pubblici, aree per l’istruzione, aree per attrezzature di interesse comune, parchi territoriali attrezzati, verde di connettività urbana, verde pubblico attrezzato, verde pubblico attrezzato per impianti sportivi.

Tutti questi “materiali” devono essere inclusi nel disegno generale del “master plan”, che dovrà prevedere quello che si può denominare “progetto di suolo”. Questo significa che il disegno dovrà restituire i caratteri morfologici di tutti gli spazi aperti pubblici (ad esempio: natura delle pavimentazioni, individuazione delle corsie per i diversi mezzi di spostamento, attraversamenti pedonali, distribuzione dei parcheggi, presenza o meno di marciapiedi, presenza e tipo di materiali verdi, disegno degli spazi destinati ad attività sportive, etc.etc.).

NB: entro la tavola del master plan alla scala 1.2000, nell’area scelta da ciascun gruppo per l’approfondimento alla scala 1:500 (vedi elaborato 2) dovrà essere restituito il progetto stesso, semplificato eventualmente per renderne possibile la lettura a quella scala, e attraverso le modalità del “plani volumetrico” (planimetria delle coperture con ombre proiettate a terra, come sarà mostrato durante le revisioni).

Elaborato n°2

L’elaborato dovrà essere alla scala 1:500. Dovrà essere restituito, in coerenza con l’elaborato n°1, un progetto attraverso adeguata planimetrie degli spazi non coperti, e pianta precisa delle coperture con plani volumetrico.

Durante le revisioni verranno date tutte le delucidazioni del caso.

Elaborato n°3

L’elaborato dovrà contenere la restituzione della natura tridimensionale del progetto inquadrato nell’elaborato 1 e specificato nell’elaborato 2. Dovrà contenere piante/prospetti/sezioni (ove non sia possibile restituirle nell’elaborato 2), e rappresentazioni assonometriche, prospettiche, o comunque tese a chiarire la conformazione volumetrica e spaziale delle soluzioni progettuali. Questa restituzione si può eventualmente avvalere di fotomontaggi e fotografie del plastico del progetto.

Plastico

È prevista la redazione, nel processo di redazione del progetto, di un modello in scala 1:500 (nell’ipotesi minima, ma è possibile usare una scala maggiore (1:200, ad esempio) per studiare particolari conformazioni del tipo edilizio, soluzioni distributive, articolazioni volumetriche etc.). Il modello può essere costruito con qualsiasi tecnica e materiale.

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: