Il blog del corso di Progettazione Urbanistica

La riparazione della città diffusa

“Le Isole del Parco” e la Spina 3 – Torino

L’area d’intervento sorge all’interno del quartiere Aurora, non lontano dal centro storico di Torino, lungo il fiume Dora Riparia. Si tratta di un progetto contenuto in un grande intervento di recupero di una ex area industriale di circa 2.000.000 di mq, denominata “Spina”.
Il progetto preso in considerazione, in particolare, mira alla riqualificazione della “Spina 3”, suddivisa in sette macrozone, create in corrispondenza di altrettanti fabbricati industriali dismessi negli anni ottanta.
 
 
L’intervento della Spina di Torino, si pone come obiettivo, oltre alla riqualificazione dell’area di progetto, anche la ricucitura del nuovo tessuto urbano con quello della città preesistente. Questo grazie all’interramento della linea ferroviaria che occupava gran parte della superficie e sulla quale è stato realizzato un boulevard di quasi 6 km, che allaccia la zona nord dell’autostrada Torino-Milano con il Sud della città, cuore dell’industria siderurgica.
Il boulevard ha anche la funzione di riallacciare il quartiere Aurora con l’adiacente quartiere di San Donato.
 
 
Il progetto di Gabetti e Isola, prevede la realizzazione di 8 isolati con funzioni prevalentemente residenziali. Ogni isolato è realizzato su una piastra, “un’isola” sopraelevata di 6 metri rispetto al piano stradale. Le isole sono collegate tra loro attraverso dei ponti pedonali, separando le funzioni che regolano lo spostamento a piedi con quello dei mezzi di trasporto.
 
 

Superficie Territoriale: 29500 mq;

Superficie Utile Edificata: 3300 mq; 

Superficie fondiaria: 6350 mq; 

Superficie coperta residenziale: 3700 mq; 

Superficie delle strade: 1100 mq; 

Superficie dei parcheggi pubblici: 1490 mq; 

Superficie verde pubblico attrezzato: 700 mq; 

Per il progetto delle Isole, i progettisti hanno deciso di adottare prevalentemente la tipologia “a corte” in quanto permettere di creare delle aree di aggregazione sociale all’interno di questi spazi tra i vari edifici. L’interno della corte è stato infatti finalizzato ad un uso verde attrezzato. Nella parte a nord-ovest del complesso residenziale è stata anche realizzato un edificio a torre alto 70 metri.

Marco Mallardi

 
 
 
Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: