Il blog del corso di Progettazione Urbanistica

La riparazione della città diffusa

Sintesi Esercitazione 1.5

Museo Paul Klee,Renzo Piano

Il progetto dell’architetto Renzo Piano,riguarda un museo realizzato per l’artista Paul Klee,richiesto dai familiari.

L’opera verrà posta vicino alla casa dove Muller Maurice e sua moglie vivono,tutto ciò vuol dire posizionarla fuori dal centro urbano di Berna in Svizzera.

Tema molto difficile dal momento che un museo dovrebbe essere situato in città,per essere in grado di attrarre flussi e attenzione urbana e in più essere accessibile e facilmente raggiungibile.

Il museo fù cencepito come un LAND-ART, cioè è stata posta un’attenzione ecologica per la natura e l’armonica vitalità del paesaggio.


Piano notò che nelle vicinanze di casa Muller c’era un terreno adiacente,arato con solchi.

Da quell’istante capì che il progetto doveva essere realizzato lì ,era già lì…..diceva Renzo Piano, si perchè per lui “l’architetto è una sorta di fuori scena,narratore,osservatore…”

Il nuovo complesso fù costituito da tre colline artificiali collegate tra loro trammite corridoi coperti.

Nella collina più grande a sinistra, possiamo trovare l’auditorium posto sottoterra e al piano terra invece troviamo un punto ristoro.Nella parte centrale,collina media troviamo il museo,mentre nella parte sottoterra abbiamo una “cassaforte” dove  vengono conservate le 40.000 opere di Paul Klee.

Le opere nel museo vengono esposte trammite pannelli sospesi da terra e in più non vengono esposti alla luce naturale,poichè sono molto delicate, quindi venne usata una luce artificiale di massimo 20/30 lux.

Nell’ultima collina piccola,invece troviamo il centrostudio.

L’edificio è coperto da 11oo tonnellate d’acciaio con lunghezza totale di 4,2 km.

La struttura principale invece composta da una successione di 29 archi paralleli larghi 2,5m.

Quest’opera nel suo complesso sembra quasi giocare a nascondino con la natura, forse è quello che voleva ottenere Renzo Piano, anche perchè ci sembra di notare una sorta di ambivalenza e ambiguità….e quello che ci chiediamo guardando l’opera è….Dove finisce l’edificio? e Dove inizia la natura?…

Sara Piancastelli

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: